domenica 27 marzo 2016

Takashi Murakami il Re della pop art giapponese

Takashi Murakami è considerato il piu' grande artista della pop art giapponese.
 Come Andy Warhol, prende ispirazione dalla cultura di massa.
 I suoi riferimenti sono sia il mondo iconografico di anima e manga, sia il fenomeno degli Otaku, appassionati di questo mondo, da cui nasce una subcultura sin dagli anni 80.




Murakami ha delineato lo stile Superflat (super piatto) prendendo spunto dai canoni estetici di bidimensionalita' delle tradizionali raffigurazioni dell'arte giapponese dell'epoca Edo e dell'immaginario degli Otaku. Ha fuso le immagini, le ha appiattite, ha reso le superfici morbide accendendole di colori sgargianti.



Murakami è riuscito ad assottigliare e a sfumare il la linea di demarcazione tra "l'arte alta", rivolta ai musei e ai piu' facoltosi collezionisti, e "l'arte bassa" realizzando oggetti in serie per il consumo di massa.
Ha ideato una linea di borse per Louis Vuitton, ha realizzato e commercializzato caramelle, giocattoli, pupazzi, agende, cuscini e carte da parati.

Si puo' affermare che Murakami abbia avuto l'intuizione di portare e distribuire la Pop Art in diversi livelli di mercato.

E se volessimo comprare una sua opera?
Ho scoperto che si puo' ! E' facile ed è on-line.
Il sito Artsy ti permette di visionare circa 200 opere  di Takashi Murakami.
Basta cliccare sopra all'opera per vederne la descrizione e capirne le dimensione con la funzione "view in room".
Non solo, nella pagina https://www.artsy.net/artist/takashi-murakami si possono trovare gli aggiornamenti sulle inserzioni delle prossime esposizioni dell'artista.

Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news

mercoledì 21 ottobre 2015

Pantofole kawaii per affrontare il freddo con leggerezza



E' arrivato il freddo, A casa doverosa diventa la tuta felpata, le calze e le ciabatte!
Se siete in famiglia, con le amiche e non avete un appuntamento galante, vi consiglio pantofole, morbide, colorate e coccolose per lo spirito!
Non prendiamoci troppo sul serio e torniamo bambine, almeno tra le nostre quattro mura di casa!!











Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news

domenica 21 giugno 2015

Kawaii Sponge - Spugne per un bagno kawaii


Le ho comprate a Tokyo alla modica cifra di 75 centesimi di euro...
Introvabili in Italia, carine, divertenti e rendono il bagno piu'... tenero!!


Voi le usereste con rischio di rovinarle? Io non ci penso proprio!!! :D

Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news

giovedì 7 maggio 2015

Tessera metrò a Tokyo: il modo più comodo per conservarla

Prima di partire per il mio viaggio in Giappone mi sono data alla ricerca su come poter risparmiare per gli spostamenti in metropolitana a Tokyo.
Piu' cercavo e pù ero confusa.
Ma per fortuna la mia amica Caterina Rocchi, insegnante del Lucca Manga School, stabilitasi a Tokyo per il suo lavoro di mangaka, mi ha tolto da ogni dubbio: la carta migliore per utilizzare la metrò è la Suica Card: la compri la carichi e la ricarichi al distributore automatico. Alla fine del viaggio puoi farti rimborsare i soldi che ti avanzano in qualsiasi negozio convenzionato, e ce ne sono tanti!!

La metrò e immensa e bisogna cambiare molto spesso le linee. Ogni volta che entri o esci dalle linee bisogna far passare la carta, quindi se la metti nel portafoglio perdi tantissimo tempo... 

Ma in Giappone una soluzione veloce c'e' sempre!!
Il porta card!!
Io l'ho comprato da Kiddyland

Ecco come si usa:
prendi la Suica card  e il porta carta, naturalmente se è "kawaii" ed è un peluche ci si sente un po' più giapponesi...


Inserisci la carta nel retro del peluche





Affronti l'entrata con grinta: per darvi un'idea tre milioni di pendolari varcano ogni giorno la stazione di Shinjuku, quindi hanno tutti fretta ed è meglio non fermare il flusso pedonale




impugni il tuo peluchetto che è agganciato alla tua borsa come se fosse un charm







































Il peluche è dotato di un elastico che ti permette di allungarlo e avvicinarlo al lettore elettronico della carta




Carino vero???





Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news

venerdì 27 marzo 2015

Takashi Murakami disegna le caramelle Frisk













 Novità kawaii nel mondo delle caramelle: Takashi Murakami, il piu' grande artista giapponese kawaii, ha disegnato le scatole e le caramelle della Frisk, edizione 2015




Le caramelle all'interno delle scatolette riprendono i disegni caratterizzanti dell'artista, i suoi fiori d i suoi teschi e sono buonissime!!

Eh si', perchè si trovano anche in Italia, io le ho comprate all'Autogrill. Il costo è di 3,40 euro l'una e oltre al loro gusto squisito, sono custodite in questi magnifici piccoli contenitori da collezione.

Si presentano alle casso con questo espositore



interessante anche il video di presentazione del progetto:



Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news

martedì 3 marzo 2015

Candy Candy compie 40 anni



Nel 1975 nacque dai disegni di Yumiko Igarashi l'eroina Manga Candy Candy.
La storia tratta dal romanzo di Kyoko Mizuki, passò al successo globale grazie all'omonimo cartone animato manga passato alle TV.
Le avventure avvincenti di questa orfanella dagli occhioni azzurri, i capelli biondi, il carattere vivace e temerario si snodano  tra gli amori di Antony e Terence, gli amici Annie, Arthur e i parenti serpenti.

La storia completa presa da wikipedia:

L'infanzia[modifica | modifica wikitesto]

La storia inizia nei primissimi anni del Novecento, con l'abbandono di due orfanelle, Candy e Annie, presso l'orfanotrofio religiosoCasa di Pony, retto da Miss Pony e da Suor Maria. A farle compagnia, l'animale domestico più improbabile, un procione di nome Klin (animaletto che fu aggiunto per accompagnare Candy nella serie televisiva, ritenendola troppo solitaria, era assente nel fumetto originale).
Quando Annie verrà adottata dalla ricca famiglia Brighton, Candy resterà all'orfanotrofio sentendosi sola e ferita, fino al giorno in cui, sulla collina dove era solita ritirarsi nei momenti di maggiore tristezza, incontra un giovane dai capelli biondi, vestito con unkilt scozzese, che la consola suonando per lei la cornamusa che porta con sé. Prova di questo incredibile incontro sarà per Candy la spilla a forma di aquila con sopra una lettera "A" che il giovane, da lei soprannominato il Principe della Collina, ha perso danzando. Di lì a poco anche lei sarà quindi adottata da una potente famiglia aristocratica, i Legan. Candy si troverà così in un ambiente del tutto nuovo per lei. I modi sofisticati e le convenzioni della sua nuova famiglia (ma soprattutto dei due viziati figli dei Legan, Iriza e Neal) mal si addicono al carattere spontaneo e vivace della ragazza che viene infine costretta a fare la cameriera e a dormire nelle stalle.


La famiglia d'adozione: gli Andrew[modifica | modifica wikitesto]

Attraverso i Legan, Candy entra in contatto con la famiglia Andrew, della quale riconosce lo stemma, lo stesso della spilla caduta al Principe della Collina. Il capofamiglia, il misterioso zio William, è totalmente assente e in sua vece è l'arcigna e anziana zia Elroy a prendere le decisioni importanti. Candy fa amicizia con i nipoti della donna: Archie, un vero damerino, suo fratello Stear, un inventore pasticcione, e soprattutto il loro cugino Anthony, incredibilmente somigliante a quel Principe della Collina incontrato anni prima. Tra Candy e Anthony nasce un sentimento molto forte, tanto che quando i Legan decidono di mandare Candy inMessico il ragazzo e i suoi cugini fanno di tutto per impedirlo, fino a convincere la propria famiglia ad adottarla e farne una Andrew. È in questo periodo che Candy conosce anche Albert, un giovane vagabondo che vive in un rifugio nella foresta circondato dagli animali. Le cose sembrano andare per il meglio, ma durante una battuta di caccia alla volpe, Anthony muore cadendo da cavallo. Distrutta dal dolore, Candy torna alla Casa di Pony per ritrovare la serenità perduta.

Londra e il collegio: The Royal Saint Paul School of London

È lì che un emissario dello zio William la raggiunge per inviarla a Londra a studiare in un esclusivo collegio religioso dove sono stati già mandati Archie e Stear.
Durante la traversata in piroscafo, Candy incontra un ragazzo che in un primo momento scambia per Anthony e che la prende in giro senza dirle il suo vero nome.
Alla Royal St. Paul School la ragazza ritrova la sua vecchia amica Annie (che si innamorerà di Archie) e fa amicizia con Patty, una ragazza saggia e occhialuta, futura fidanzata di Stear.
Nel collegio Candy s'innamora di Terence Granchester, proprio quel giovane che la ragazza aveva incontrato durante il viaggio e che si rivela essere un aristocratico angloamericano, spavaldo e anticonformista ma capace di un amore profondo verso Candy.
La storia d'amore tra i due giovani è travagliata e sofferta, anche perché osteggiata da vari personaggi come Iriza Legan che con i suoi sotterfugi riesce a far espellere Candy dalla scuola.
Candy decide quindi di lasciare Londra, come ha già fatto Terence e, tornata negli Stati Uniti, di fronte al dramma della guerra incombente comprende qual è la sua missione nella vita: diventare un'infermiera. Così, grazie anche all'aiuto di Miss Pony, s'iscrive presso la Scuola per Infermiere retta da Miss Mary Jane.

Candy infermiera a Chicago

Mentre gli Stati Uniti entrano nella Grande Guerra, Candy si trasferisce a Chicago per lavorare presso il principale ospedale della città, il Santa Johanna. Qui ritrova l'amico Albert, il quale, partito volontario per il fronte europeo, è stato ferito in combattimento e ora soffre di amnesia. Per curarlo meglio Candy decide di andare a vivere con lui.
Sembra che finalmente le cose stiano iniziando ad andare per il verso giusto per la ragazza, che riceve anche un invito dall'amato Terence per la prima di Romeo e Giulietta, in cui egli recita nella parte del protagonista. Emozionata Candy si reca dunque a New York, dove però l'attende una dolorosa notizia: Susanna Marlowe, una giovane collega di Terence perdutamente innamorata di lui, ha perso una gamba per salvarlo dalla caduta di un riflettore durante le prove per lo spettacolo, spezzando così la sua carriera.
Il già forte senso di colpa di Terence è alimentato anche dal profondo rancore della madre della ragazza, la quale pretende che egli le resti accanto per tutta la vita.
Consapevole della storia fra Candy e Terence, Susanna decide di togliersi la vita, per non essere la causa dell'infelicità di colui che ama ma Candy, che ha capito le sue intenzioni, riesce a convincerla ad abbandonare il suo proposito. Col cuore spezzato la "signorina tutte-lentiggini" (soprannome affibbiatole da Terence ai tempi del collegio) decide dunque di lasciare Terence e di ritornare a Chicago.
Nel frattempo Stear parte come pilota volontario per andare a combattere nei cieli d'Europa, dove di lì a poco morirà tragicamente.

I guai però non sono finiti. Infatti, Neal si innamora di Candy e la perfida Iriza furiosa per l'accaduto, la fa cacciare da tutti gli ospedali della città con l'aiuto dell'influenza economica della madre. La ragazza decide allora di aiutare un vecchio dottore nella gestione di una piccola clinica di periferia.
Una sera, però, la sua vita viene nuovamente sconvolta: Albert, che nel frattempo ha segretamente ritrovato la memoria, è partito.
Candy apprende intanto che la famiglia Legan sta organizzando il suo matrimonio con Neal per volere dello zio William. Furiosa, riesce a rintracciare lo zio William e, quando finalmente lo incontra, scopre con sommo stupore che questi in realtà è Albert, William Albert Andrew, il buon amico che l'ha sempre aiutata. I due chiariscono ogni cosa e il progetto forzato di matrimonio viene annullato.
Il finale vede una gioiosa festa alla Casa di Pony, dove tutto è cominciato ormai venti anni prima.[1] Annie leggendo un giornale riferisce a Candy della separazione di Terence e Susanna. Allontanatasi poi dalla festa, Candy, passeggiando sull'amata collina di Pony, sente nuovamente il suono di una cornamusa: voltandosi con sorpresa incontra nuovamente quel "principe" che non ha mai dimenticato e che altri non è che il suo benefattore, lo zio William Albert.
Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news

sabato 28 febbraio 2015

Come si usano gli stampi per le uova per il Bento

La nostra inviata speciale Isabella Coppola ha sperimentato per noi l'utilizzo degli Egg Mold!!
Ecco la sua esperienza :D


Negli ultimi tempi anche l'Italia sta facendo la conoscenza dei Bento, cioè di quei meravigliosi e creativi pranzetti che i bambini giapponesi hanno la fortuna di portarsi a scuola da casa. (se volete approfondire l'argomento Bento non c'è nulla di meglio che leggersi l'articolo di Marina sull'argomento! (Cibo decorato-cos'e' il Bento)

L'interesse che stanno suscitando nel nostro paese ha come ovvia conseguenza l'entrata in circolazione di utensili e attrezzini vari che spesso hanno un uso un po' oscuro... ma soprattutto hanno le istruzioni in giapponese :D


E allora vediamo di capire come utilizzare il gadget più comune, ovvero gli stampini per le uova (egg mold)!



Il loro impiego è molto semplice, ecco l'occorrente:

bè, gli stampi
2 uova di dimensioni medie (sconsigliatissime le uova grandi)
un pentolino con acqua
una ciotola colma di acqua fredda, anzi, freddissima!

Procedimento

Detto in poche parole: fate le uova sode (regola vuole che debbano cuocere per 8 minuti dall'ebollizione.. così sostiene Google almeno), vi suggerisco di mettere in acqua una manciata di sale grosso che renderà la fase di sbucciatura più rapida e semplice :)

Ora viene il bello: una volta pronte le uova dovete sbucciarle il più in fretta possibile.. sciacquatevi le mani sotto l'acqua fredda più volte e munitevi di pazienza e sopportazione! Pensate a quanto sarà carina la vostra insalata e deconcentratevi dalle ustioni :D
Ora che le vostre uova sono belle pelate posizionatele negli stampini e richiudeteli con fermezza; infine immergeteli nella ciotola dell'acqua fredda per una quindicina di minuti.




Voilà, i vostri ovetti decorati sono pronti! Non vi resta che sbizzarrirvi nelle decorazioni e, perchè no, potete ricavare dal prosciutto o dalle sottilette stelline, cuoricini e formine varie con i vostri attrezzi per il cake design ;)


Un trucchetto: se volete rendere ancora più allegre le vostre uova potete colorare l'acqua fredda con del colorante alimentare prima di immergervi gli stampi, così che acquistino colore :)


Grazie Isa per il tuo reportage!! 
Vi consiglio di visitare la paginetta di Isabella Milky Way Torte .... ne vedrete delle belle!! ;)

Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news



domenica 22 febbraio 2015

Cake Design a Genova torna il Fantasy Cake 2015



Dopo un anno torna finalmente a Genova la terza edizione del Fantasy Cake improntato sul Cake Design.
Unico evento per la Liguria che raccoglie insegnanti conosciuti a livello nazionale, con espositori che vendono materiale per il cake design dalla pasta di zucchero alle attrezzature, e stand ricchi di deliziose cupcakes, cioccolato e delizie per i palati pu' raffinati.

Il contesto si svolge all'interno del Fantast & Hobby, fiera dedicata esclusivamente alle arti manuali come il decoupage, il patchwork, lo scrapbooking, le resine polimeriche...
Per avere uno sconto sul biglietto di entrata alla fiera potete cliccare QUI

                      

Ci sarà la competition TERZO TROFEO FANTASY CAKE
con quattro categorie:
ROYAL IGING
MODELLING
FLOWER
3D CAKE

per info cliccare QUI

E poi ci sarà una vasta scelta di CORSI con:
RED CARPET con gli ovetti  faberge decorati in ghiaccia reale
MARIA GENNA con un corso strepitoso
LE CUPCAKES DELLA MARINA con il modelling Kawaii ed un corso per bambini
LE TORTE DI ELE con tre corsi su come realizzare due tipi di fiori realisitici e il wafer paper
SABINA SACCA' con la creazione di una piece con l'isomalto

I programmi dei corsi sono visionabili sul sito del FANTASY CAKE in questo link

per maggiori informazioni potete scrivere a info@fantasycake.it

Il tutto sponsorizzato con i prodotti BE MAGENTA, materiali di alta qualità e precisione che consentono di realizzare le creazioni in modo eccellente. Il catalogo è visibile QUI



Venerdi' 13 Marzo  La Sirenetta Kawaii
ore 15-18
euro 65 (il biglietto di entrata in fiera sarà in omaggio con l'acquisto del corso)
per info ed iscrizioni: info@fantasycake.it

















Venerdi' 13 Marzo La Peonia
ore 9.30 - 14.30
euro 65 (il biglietto di entrata in fiera sarà in omaggio con l'acquisto del corso)
per info ed iscrizioni: info@fantasycake.it



















Sabato 14 Marzo L'orchieda
ore 9.30 - 13.30
euro 65 (il biglietto di entrata in fiera sarà in omaggio con l'acquisto del corso)
per info ed iscrizioni: info@fantasycake.it



 Sabato 14 Marzo Zucchero Artistico Isomalto
ore 14:00 - 19:30
euro 100  (il biglietto di entrata in fiera sarà in omaggio con l'acquisto del corso)
per info ed iscrizioni: info@fantasycake.it





















Sabato 14 Marzo Wafer Paper
ore 14:00 - 18.30
euro 65 (il biglietto di entrata in fiera sarà in omaggio con l'acquisto del corso)
per info ed iscrizioni: info@fantasycake.it




















Sabato 14 Marzo Gli occhi delle Prinicpesse Disney
ore 14:30 - 19:00
euro 65 (il biglietto di entrata in fiera sarà in omaggio con l'acquisto del corso)
per info ed iscrizioni: info@fantasycake.it









Domenica 15 Marzo Uova Faberge
ore 10:00 - 14:00
euro 65 (il biglietto di entrata in fiera sarà in omaggio con l'acquisto del corso)
per info ed iscrizioni: info@fantasycake.it
















E per i piu' piccoli Sabato 14 Marzo dalle 16 alle 18:
DECORIAMO L'UOVO DI PASQUA




E poi tante demo tra le quali quella di ELISA PITERA'


Il tutto grazie alla direzione artistica della Cake Designer VALY CAKE DESIGN
alla cura del sito di SIMONA TOMEI  di CAKE DESIGN ITALIA
allo sponsor tecnico BE MAGENTA

Insomma IO CI SARO' e voi? 


Marina
Le Cupcakes della Marina

seguitemi su fb con altre notizie
kawaii cute news